La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Regime di dispensazione dei medicinali

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 

                    Con un breve ripasso generale, ci riferiamo però in modo particolare ai preparati magistrali e officinali allestiti in farmacia.

Ricetta ministeriale a ricalco (RMR)

La RMR viene utilizzata dal medico per prescrivere i medicinali appartenenti alla sezione A della Tabella Medicinali (vedi disciplina di dispensazione al pubblico – ricetta ministeriale a ricalco). 

La validità della ricetta è di 30 giorni; 

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 

la ricetta presenta limiti qualitativi: non più di un medicinale o due medicinali diversi tra loro o uno stesso medicinale con due dosaggi diversi di cui all’Allegato III bis;

massimo 30 giorni di terapia.

Nel caso dei preparati magistrali, la materia prima, per es. codeina, morfina, ecc., è soggetta a richiesta con buoni acquisto e alla registrazione sul registro stupefacenti anche se la preparazione finale appartiene alla sezione D della Tabella medicinali. La ricetta va conservata per due anni dalla data dell’ultima registrazione sul registro. 

Obblighi del medico:

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 

•applicare con timbro il suo nome, cognome, numero di telefono e indirizzo del domicilio professionale (art. 43, c. 3, DPR 309/90);

•utilizzare un mezzo indelebile;

•scrivere nome e cognome dell’assistito, o del proprietario dell’animale ammalato;

•indicare la dose prescritta e il modo e i tempi di somministrazione, anche in numeri (art. 43, DPR 309/90);

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 

•apporre la data di prescrizione.

Obblighi del farmacista:

•controllare che la ricetta sia compilata correttamente e che sia entro i limiti di validità;

•trascrivere, nell’apposito spazio, gli estremi di un documento valido e munito di fotografia, rilasciato da ente statale, regionale o locale, dell’acquirente, che deve essere maggiorenne;

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 

•apporre la data di spedizione, il prezzo praticato, o il costo della preparazione magistrale, e il timbro della farmacia;

•le confezioni possono essere dispensate anche in modo frazionato, purché entro i termini di validità della ricetta, previa annotazione del numero di confezioni consegnate a ogni dispensazione;

•se la ricetta prescrive un quantitativo che, in relazione alla posologia indicata, superi il limite massimo della terapia a causa del numero di unità posologiche contenute nella confezione in commercio, la ricetta è spedibile;

•può consegnare un numero di confezioni sufficienti a ricoprire una terapia di 30 giorni in relazione alla posologia indicata, in caso di ricette che prescrivano una terapia superiore a 30 giorni;

•può consegnare, in caso di ricette che prescrivono più confezioni, se il cliente lo richiede, un numero di confezioni inferiore a quello prescritto;

•conserva l’originale della ricetta per 2 anni dalla data dell’ultima registrazione sul registro di carico e scarico.

Ricetta da rinnovare volta per volta (non ripetibile RNR) 

I farmaci soggetti all’obbligo di RNR sono quelli iscritti nelle tabelle 5 e 3 della FU e sono compresi i medicinali classificati nelle sezioni B, C e D. La RNR ha validità di 30 giorni, sia per i medicinali preparati dall’industria, sia per le preparazioni magistrali. Il medico può prescrivere più medicinali diversi per il quantitativo che giudica opportuno, pertanto non vi sono limiti qualitativi né quantitativi. Il medico non può però variare i limiti temporali della RNR, né dichiararne la ripetibilità. In questi due casi le indicazioni vanno disattese da parte del farmacista.

Obblighi del medico:

  • indicare codice fiscale o nome e cognome del paziente; se si tratta di preparazione magistrale vanno indicati nome e cognome
  • indicare il nome del farmaco di origine industriale, precisando dosaggio e forma farmaceutica (se in commercio ce n’è più di una)
  • solo per i preparati magistrali indicare la posologia
  • apporre data di compilazione e firma (da ricordare che il medico deve sempre essere identificabile).

Obblighi del farmacista:

  • all’atto della spedizione, il farmacista deve apporre la data, il timbro della farmacia e il prezzo praticato.  Il timbro è facoltativo per i medicinali non dispensati in regime assistenziale e che non contengono stupefacenti. 
  • All’atto della spedizione, se si tratta delle seguenti preparazioni in regime privato, prescriventi farmaci derubricati, il farmacista deve richiedere un documento identificativo di cui deve trascrivere gli estremi sulla ricetta, che dovrà essere conservata per 2 anni:
  • Codeina, diidrocodeina e loro sali per somministrazioni ad uso diverso da quello parenterale, in quantità espressa come base anidra, > 100 mg per unità di somministrazione o in quantità > 2,5% p/v della soluzione multidose; per somministrazione rettale, in quantità espressa come base anidra, > 100 mg per unità di somministrazione;
  • Ossicodone e suoi sali per somministrazione orale, in quantità espressa come base anidra > 10 mg per unità di somministrazione o in quantità > 2,5% p/v della soluzione multidose;
  • Ossicodone e suoi sali per somministrazione rettale, in quantità espressa come base anidra > 20 mg;
  • Fentanyl, idrocodone, idromorfone, ossimorfone per uso diverso da quello parenterale;
  • Buprenorfina per uso transdermico.

Le RNR devono essere conservate per 6 mesi, se la dispensazione non è avvenuta in regime assistenziale. Le RNR relative ai farmaci classificati nelle sezioni B e C della Tabella medicinali vanno conservate per 2 anni dalla data dell’ultima registrazione sul registro di entrata-uscita degli stupefacenti, mentre quelle contenenti sostanze dopanti 6 mesi dalla data in vengono inviati i dati al Ministero (entro il 31 gennaio di ogni anno).

Ricetta ripetibile (RR)

Le preparazioni magistrali  e officinali soggette all’obbligo di ricetta medica ripetibile sono quelle iscritte nella Tabella 4 FU e i preparati magistrali contenenti le sostanze psicotrope classificate nelle sezioni A e B della Tabella dei medicinali, che rientrano nelle condizioni previste per essere classificati in E (Legge 49/2006).

La RR è valida per 6 mesi ed è ripetibile per 10 confezioni (sia per medicinali industriali che per le preparazioni magistrali). 

Se i medicinali appartengono alla sezione E della Tabella medicinali la ricetta vale, 30 giorni (esclusa la data di compilazione) ed è ripetibile per 3 volte.

La validità nel tempo della ricetta può essere estesa o limitata nel tempo dal medico, e in questo caso il paziente ha sempre diritto a 10 confezioni, mentre se viene indicato un numero di confezioni superiori all’unità la ricetta perde la sua ripetibilità e il paziente può prelevare il numero di confezioni indicate.

In base al DL 219/2006 il medico deve indicare sulla ricetta:

•nome e cognome del paziente (solo per le preparazioni magistrali se il medico lo ritiene utile ai fini di tutela sanitaria);

•nome del farmaco di origine industriale e dosaggio o forma farmaceutica, se in commercio è presente più di una;

•indicazione della posologia, solo per le preparazioni magistrali;

•data di compilazione della ricetta e firma, poiché il medico deve sempre essere identificabile.

Il farmacista deve apporre la data, il timbro della farmacia e il prezzo praticato. 

La ricetta limitativa non viene presa in considerazione, in quanto ha scarsa importanza nelle ricette per preparazioni magistrali e officinali.

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale

Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento

Acquistiamo e/o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito 

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: