PENSIONE, COME IMPEDIRE IL PIGNORAMENTO SUL CONTO


19 Giugno 2012

PENSIONE, COME IMPEDIRE IL PIGNORAMENTO SUL CONTO

PENSIONE, COME IMPEDIRE IL PIGNORAMENTO SUL CONTO

Il “Decreto Salva Italia”, con il quale il governo ha stabilito che l’ Inps non potrà erogare pensioni in contanti per un importo superiore ai mille euro, ha fatto sì che i pensionati abbiano dovuto aprire dei conti correnti bancari sui quali far confluire la loro pensione. Ora a tale disagio, anche economico (non sempre infatti le banche lo fanno a titolo gratuito) se ne sta aggiungendo un altro, non di poco conto. Infatti Equitalia, l’ agenzia a cui lo scorso ottobre è stato conferito il potere di aggredire direttamente i conti correnti dei contribuenti, sta in quest’ ultimo periodo pignorando i conti correnti che i pensionati hanno dovuto aprire loro malgrado. Al danno quindi si è aggiunta la beffa. Non solo il disagio di aprire un conto corrente ma anche quello di vedersi pignorate, da parte di Equitalia, le somme ivi depositate. Come può succedere una cosa del genere? L’ equivoco nasce dal fatto che mentre l’ articolo 545 del Codice civile prevede che stipendi e pensioni non sono pignorabili se non per un massimo di un quinto del totale e comunque facendo salvo il minimo Inps pari a 430 euro, la pignorabilità dei conti correnti non ha limiti, poiché sia le banche che gli uffici postali non sono tenuti a dichiarare la provenienza delle somme depositate. Accade così che i contribuenti che percepiscono una pensione di importo superiore a 1000 euro perdano il diritto di non vedersi pignorata per intero la loro pensione. Con effetti facilmente immaginabili. Ma non devono perdersi d’ animo. Le associazioni dei consumatori infatti sono sul piede di guerra per bloccare i pignoramenti di Equitalia effettuati senza tenere conto dei limiti che abbiamo appena spiegato. Tale procedura è infatti illegittima poiché attraverso l’ obbligo imposto ai pensionati di aprire un conto corrente si sono aggirate le norme che limitavano la pignorabilità delle stesse ad un quinto. In caso, dunque, di pignoramento presso terzi ai sensi dell’ articolo 72 del DPR 602 /73 occorre fare opposizione dimostrando che le somme pignorate, trattandosi di pensioni, sono pignorabili solo nei limiti stabiliti dalla legge. Il Codacons è a disposizione per chiarimenti ed eventuali impugnazioni . *avvocato ufficio legale regionale Codacons Campania.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Previous Next

Close

 

Test Caption

Test Description goes like this

Source

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

------------------------------

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

 "prestito antiusura e fondo salva casa"

Operativi su tutto territorio Italiano

Cerca e consulta articoli.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
adessonews
Nostri Servizi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: