Bushido. La via del guerriero.pdf

Bushido. La via del guerriero PDF

M. Panatero, T. Pecunia (a cura di)

Nella trasmissione della loro saggezza, i samurai ci insegnano a vivere nel momento presente, a sconfiggere la paura e a non esserne più schiavi. Il maestro Taisen Deshimaru in un suo insegnamento orale disse: Le possibilità del nostro corpo e della nostra mente sono limitate: è la sorte della condizione umana. Esiste una Via che permetta alluomo di superare i limiti della propria natura? Di andare oltre se stesso?. La risposta è il Bushido, la via del guerriero, il cui codice di condotta ha origine nel VII secolo a.C., poi raccolto e accresciuto in diverse fasi storiche a partire dal 1100. Nella vittoria sulla paura della morte, raggiunta attraverso una costante speculazione sulla fine, sullimpermanenza dellesistenza e sullimportanza di vivere nel momento presente, emergono lattualità e luniversalità dello spirito samurai. Lapprendimento, la formazione teorica e la filosofia risultano indissolubilmente connesse a forme di insegnamento buddhiste, scintoiste e zen fondate sul rapporto maestro-allievo o a esperienze di vita in cui lemulazione e la pratica sono incoraggiate e diventano fonte di stimolo a migliorare se stessi. Lunico scopo della vita di un samurai è quello di prepararsi alla guerra. O meglio, alla morte. In questo libro, tradotte dai testi originali, le riflessioni dei più grandi maestri della disciplina.

Il Bushido (“la via del guerriero”) era ciò che governava la vita di un samurai: i suoi precetti chiave riguardavano l'accettazione della morte e l'obbedienza cieca  ...

6.88 MB Taille du fichier
8807882116 ISBN
Libre PRIX
Bushido. La via del guerriero.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.immediatenews.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

25 apr 2018 ... «Ho scoperto che la Via del Samurai è la morte: è necessario ... Il Bushido (dal giapponese bushi, guerriero e do, via) era l'insieme delle ...

avatar
Mattio Müllers

25 apr 2018 ... «Ho scoperto che la Via del Samurai è la morte: è necessario ... Il Bushido (dal giapponese bushi, guerriero e do, via) era l'insieme delle ...

avatar
Noels Schulzen

25 apr 2018 ... «Ho scoperto che la Via del Samurai è la morte: è necessario ... Il Bushido (dal giapponese bushi, guerriero e do, via) era l'insieme delle ... Il termine Bushi è ancora più complicato, ma in questo contesto possiamo tradurlo banalmente con “guerriero”. Quindi Bushidō significa, letteralmente “la via del ...

avatar
Jason Leghmann

Il guerriero, abituato a pensare alla morte in battaglia non come un fatto negativo ma come l'unica maniera onorevole di andarsene, rifletté nel fiore di ciliegio questa filosofia. Un antico verso ancora oggi ricordato è "hana wa sakuragi, hito wa bushi" ( 花は桜木人は武士 ) che tradotto significa "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

avatar
Jessica Kolhmann

I samurai seguono un codice di comportamento bellico chiamato bushido che letteralmente significa "via del guerriero", il punto fermo del bushido è l'onore sia in battaglia che nella vita comune, il bushido inoltre disciplina i rapporti da tenere in uno stesso clan e con il proprio capo. La parola “bushido” viene spesso tradotta letteralmente come via del guerriero tuttavia non si va oltre al codice formativo di morale pratica, giacché la via, “do”, viene identificata con la regola, il dovere, il codice d’onore dei guerrieri, i “bushi”.Sistema di etica e atteggiamento morale, ha rappresentato per secoli l’ispirazione della pratica “jutsu” dei guerrieri