La repubblica degli stagisti. Come non farsi sfruttare.pdf

La repubblica degli stagisti. Come non farsi sfruttare PDF

Eleonora Voltolina

LItalia è una Repubblica fondata sullo stage. Non solo, nel nostro Paese vive un esemplare straordinario di stagista. Ha unetà indefinita tra i sedici e i sessantanni, un titolo di studio tra la terza media e il master postuniversitario, un curriculum lungo dieci righe o quattro pagine. Stagista, in Italia, può esserlo chiunque: la normativa vigente non pone limiti. In Italia ci sono quattrocentomila stagisti ogni anno. A breve saranno mezzo milione. Si può fare lo stage in multinazionali e microimprese, ditte private ed enti pubblici. Spesso a titolo gratuito, senza percepire nemmeno un rimborso spese, sperando che il periodo fatto sia una porta dingresso per entrare nel mondo del lavoro. Speranza troppo spesso frustrata, al giorno doggi meno di un tirocinio su dieci si trasforma in un contratto. È il modo in cui le aziende riescono a risparmiare sul costo del personale, arruolando tirocinanti anziché dipendenti, levandosi la seccatura di dover pagare stipendi e contributi. Eleonora Voltolina, dopo aver fatto a sua volta ben cinque stage, ha deciso di raccontare la sua esperienza e quella di tanti altri, ma anche i trucchi per scegliere, con tutti i riferimenti normativi del caso, per stare alla larga dalle truffe e dalle fregature. Lautrice infatti vuole andare oltre la denuncia e dare indicazioni concrete per orientarsi. Una bussola per non perdersi nel confuso mondo di tirocini e primi lavori.

Repubblica degli stagisti 3 VOLTOLINA E., La Repubblica degli stagisti. Come non farsi sfruttare, Editori Laterza 2010. 4 AA.VV., Studio ergo lavoro. Come facilitare la transizione scuola-lavoro per ridurre in modo strutturale la disoccupazione giovanile in Italia, paper, 2014, p.

5.44 MB Taille du fichier
8842093742 ISBN
Libre PRIX
La repubblica degli stagisti. Come non farsi sfruttare.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.immediatenews.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

La Repubblica degli Stagisti certifica le aziende virtuose con un marchio ad hoc: il “Bollino Ok Stage”. Un riconoscimento che spetta a quelle aziende che fanno buon uso dei tirocini, garantendo un percorso formativo serio, un rimborso spese adeguato all’età e alla scolarità dello stagista , una buona percentuale di assunti dopo lo stage, un investimento sulla qualità degli stage

avatar
Mattio Müllers

Per Laterza ha scritto nel 2010 La Repubblica degli stagisti - Come non farsi sfruttare, un crossover tra saggio, inchiesta giornalistica e guida alla ricerca dei ...

avatar
Noels Schulzen

Read "La Repubblica degli stagisti Come non farsi sfruttare" by Eleonora Voltolina available from Rakuten Kobo. «Il primo stage è il contrario del primo bacio: di solito è …

avatar
Jason Leghmann

La repubblica degli stagisti. Come non farsi sfruttare. L’Italia è una Repubblica fondata sullo stage. Non solo, nel nostro Paese vive un esemplare straordinario di stagista. Nata a Roma nel 1978, è cresciuta a Venezia e oggi vive e lavora Milano. Si è laureata con lode in Scienze della comunicazione all’università La Sapienza. Nel luglio 2010 è uscito per Laterza il suo libro "La Repubblica degli stagisti", sottotitolo "Come non farsi sfruttare".

avatar
Jessica Kolhmann

“La Repubbica degli Stagisti”, sottotitolo “Come non farsi sfruttare”. Il volume (200 pagine – 12 euro – editore Laterza) raccoglie le voci di tanti giovani che sono ... Per Laterza ha scritto nel 2010 La Repubblica degli stagisti - Come non farsi sfruttare e nel 2012 Se potessi avere mille euro al mese - L'Italia sottopagata.