Un nuraghe per la dea Luna.pdf

Un nuraghe per la dea Luna PDF

Giovanni Ugas, Alessandra Saba

Questo libro, frutto di lunghe fatiche sostenute sempre con grande dedizione, passione e impegno da parte degli autori, è un dono per tutti, per gli specialisti così come per i semplici appassionati, ma in primo luogo per gli abitanti di Villanovafranca perché attraverso di esso acquistino consapevolezza della propria storia e della propria storia vadano fieri perché è stata una grande storia.

Descrizione. Il nuraghe Albucciu fa parte di un complesso nuragico con un villaggio di capanne circolari ed una tomba di giganti (tomba Moro). Costruito con grossi blocchi di granito, il nuraghe Albucciu è un incrocio tra due tipologie architettoniche: in parte a corridoio, ovvero ha gli spazi interni distribuiti orizzontalmente, e in parte a tholos. Durante la campagna di scavi del Nuraghe Su Mulinu, all'interno della torre è stato ritrovato un altare nuragico, risalente alla prima età del ferro, che presenta anche una effige della dea Luna. Si stima che il Nuraghe venne abbandonato intorno al IV secolo. Come arrivare al Nuraghe Su Mulinu:

6.89 MB Taille du fichier
889778710X ISBN
Libre PRIX
Un nuraghe per la dea Luna.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.immediatenews.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Post su Nuraghe Colte De Unari scritto da pieragica. Mentre il mondo corre sempre più velocemente, come un ossesso, alla ricerca di flebili ed improbabili forme di "felicità" sempre più legate a sfrenate forme di consumismo e a scandalose adulazioni idolatriche del "dio danaro" sarebbe il caso di fermarsi, un attimo e volgere lo sguardo indietro, per valutare ed apprezzare l'immenso e Nuraghe Flumenelongu Si trova nel territorio comunale di Alghero (SS). Il nuraghe conserva la tholos integra.Il complesso composto da mastio, cortile frontale, torre a SO e muro di cinta; all'esterno

avatar
Mattio Müllers

Dopo aver letto il libro Un nuraghe per la dea Luna di Giovanni Ugas, Alessandra Saba ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà I nuraghi (nuraghe/-s runaghe/-s in sardo logudorese, o nuraxi/-s in sardo campidanese, nuragu/-i in sassarese, naracu/-i in gallurese) sono costruzioni in pietra a forma di cono senza punta presenti con diversa concentrazione in tutta la Sardegna.Sono unici nel loro genere e rappresentativi della civiltà nuragica.. Ne rimangono in piedi circa settemila (secondo alcune fonti sette/ottomila

avatar
Noels Schulzen

6 apr 2018 ... Archeologia: Nuraghi e Dea Madre, ipotesi sulla sacralità nella ... Alcuni anni fa ebbi modo di seguire con molto interesse un gruppo di ballo sportivo. ... a riprendere gli schemi ed in alcuni casi anche i simboli (sole, luna, ...

avatar
Jason Leghmann

Nuraghe ben tenuto ma la visita non dura più di un quarto d'ora perché il sito è davvero piccolo e limitato. Il costo è din3 euro se si prende il biglietto del solo nuraghe, …

avatar
Jessica Kolhmann

Il nuraghe Su Mulinu è un sito archeologico situato nel territorio del comune di Villanovafranca, nella provincia del Sud Sardegna Descrizione. Il nuraghe si (950-750 a.c) costituito da una pietra scolpita a motivi verticali con un'effigie della dea Luna. Scavi. Venne scavato a più riprese, a partire dal 1983,